Che percorso bisogna seguire per diventare uno psicologo?

Il percorso per diventare psicologo comincia ovviamente sui banchi di scuola. In particolar modo, per poter esercitare questa professione è necessario conseguire una laurea magistrale in Psicologia (classe LM 51) oppure una laurea specialistica appartenente alla classe 58/S – Psicologia, seguita da un tirocinio professionalizzante di un anno svolto in una struttura convenzionata. Un altro step obbligatorio è quello di ottenere l’abilitazione ad esercitare la professione, abilitazione che si ottiene superando un esame di Stato composto da tre prove scritte e da una prova orale.

A questo punto all’aspirante psicologo non resta che iscriversi alla sezione A dell’apposito Albo professionale. Subito dopo la laurea si dovrà proseguire con un tirocinio della durata di un anno e garantire 1.000 ore di attività per l’aspirante psicologo. Il tirocinio può essere svolto interamente presso lo stesso Ente e con lo stesso supervisore (psicologo iscritto all’Albo professionale da almeno 3 anni, docente o ricercatore universitario di disciplina psicologica).

Chi ha conseguito una laurea triennale in Psicologia, dovrà svolgere un tirocinio da psicologo semestrale di un totale di 500 ore, mentre i laureati magistrali in Psicologia (LM-51 ex DM 270/2004 devono svolgere il tirocinio della durata di un anno (pari a 1000 ore). Potrà inoltre essere svolto sia presso i dipartimenti e gli istituti delle Università, sia presso strutture pubbliche o private idonee. Il primo passo da fare per chi volesse diventare psicologo è quello di intraprendere un percorso di studi che permetta di accedere all’Esame di Stato per l’iscrizione all’Ordine.

A tal fine sarà indispensabile iscriversi all’Università e conseguire una laurea triennale che permetta di accedere al corso magistrale o specialistico in psicologia. Uno psicologo può lavorare come dipendente, come consulente oppure come libero professionista, sia in strutture pubbliche che private. Qualche esempio? Hanno spesso bisogno della consulenza di questa figura professionale società di consulenza e formazione, scuole, consultori, tribunali, comunità terapeutiche, case circondariali, centri di accoglienza e così via. Per lavorare come psicologo all’interno del Servizio Sanitario Nazionale, invece, bisogna compiere un ulteriore percorso formativo con una specializzazione quadriennale in psicoterapia.

Per avere maggiori informazioni fai click su https://www.lopsicologoonline.it/psicologo-padova-psicoterapeuta/

Author: editor