Carne piemontese: scopriamo insieme tutte le sue caratteristiche

La carne piemontese a Milano, detta anche Fassone piemontese è forse la più importante razza bovina da carne in termini di consistenza e, probabilmente, anche di prospettive. I Vitelloni Piemontesi della Coscia IGP vengono allevati in Piemonte da oltre due secoli e da sempre garantiscono una carne di qualità, buona e genuina che ha rappresentato la prima fonte di sostentamento per migliaia di famiglie contadine della zona. La caratteristica principale della Piemontese è l’elevata resa al macello che supera, in alcuni casi, il 70%, dalla quale si ottiene una carne magra, povera di tendini e di grasso, sapida e gustosa.

Numerose ricerche scientifiche hanno in questi anni dimostrato che la carne bovina di Razza Piemontese, dal sapore inconfondibile, è particolarmente povera di grasso: lo 0,5-1% contro il 3% delle altre razze bovine. Se una regola generale afferma che più la carne è grassa, più è tenera, questo non vale per la carne Fassone Piemontese: tagli contenenti meno del 3% di grasso si sono dimostrati assai più teneri degli stessi provenienti da altre razze e contenenti oltre il 7% di grasso.

Grazie alla loro perfetta conformazione da carne, i bovini di Razza Piemontese presentano rese alla macellazione e allo spolpo superiori a quelle di altre razze da carne. La carne di Piemontese è considerata in oltre tra le migliori al mondo anche per le caratteristiche dietetiche e nutrizionali, questo in virtù della ridotta concentrazione di colesterolo e del favorevole rapporto fra acidi grassi saturi ed insaturi, che si assesta su in rapporto di circa 1:3 a favore degli ultimi, ponendo il nostro prodotto a livelli analoghi a quelli riscontrati nel pesce. L’eccezionale succosità è percepita soprattutto durante la cottura, senza perdita di liquidi; l’aroma ed il sapore elegante generano un’impressione sensoriale di elevata gradevolezza.

Author: editor