Come pulire il box doccia 

Avere un box doccia con i vetri trasparenti ci dà l’illusione ottica di avere un bagno più grande. Tuttavia il vetro trasparente ha di negativo che ogni macchia di calcare, sporcizia e residui di sapone diventa difficile da nascondere, costringendoci ad una pulizia più profonda. La cosa migliore è effettuarne la pulizia del box doccia subito dopo l’utilizzo, quando tutti i componenti sono stati riscaldati del getto caldo dell’acqua e sono perfettamente inumiditi.

Oltre ai consueti prodotti anticalcare, disponibili anche in versione spray e quindi molto pratici, è possibile intervenire anche con prodotti naturali. In questo contesto di forte utilità sono ingredienti come aceto e bicarbonato, veri alleati nella pulizia green della casa. Soprattutto l’aceto, è il miglior rimedio naturale contro i depositi di calcare presenti nel box doccia mentre con il bicarbonato potrete sbiancare il piatto doccia.

A partire da questi due prodotti è possibile preparare miscele naturali in grado di rimuovere il calcare, pulire i vetri e la base dal box doccia. Altro trucco infallibile per la perfetta pulizia delle pareti di vetro del box doccia è utilizzare un piccolo tergivetro non appena abbiamo terminato in modo che le goccioline non restino depositate per troppo tempo. Dopo aver eliminato il grosso dello sporco occorre risciacquare abbondantemente con acqua corrente tiepida e asciugare tutte le superfici con una pelle di daino o panno di microfibra.

Infine per ottenere una perfetta brillantezza del cristallo è utile passare le superfici vetrate o con uno spray all’ammoniaca e panno morbido, o con un panno leggermente imbevuto in aceto. L’ammoniaca agisce al meglio se usata in acqua calda e con una spugna abrasiva. In questo caso, però, subito dopo la pulizia bisogna risciacquare abbondantemente per evitare che si formi una patina giallastra sulle superfici del box doccia. Infine, la soluzione alcool, sapone neutro e acqua calda igienizza a fondo ed elimina il calcare. 

Author: admin